Notizie
AVVISO DI SELEZIONE PER UN ASSISTENTE DI PROGRAMMA DA ASSUMERE IN ALBANIA PRESSO L’AMBASCIATA D’ITALIA A TIRANA – UFFICIO DI COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO
10 Luglio 2012

 
 
 
 
AVVISO DI SELEZIONE PER UN ASSISTENTE DI PROGRAMMA DA ASSUMERE IN ALBANIA PRESSO L’AMBASCIATA D’ITALIA A TIRANA – UFFICIO DI COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO
 
CODICE AVVISO: 02/ALB/2012
 
L’Ufficio di Cooperazione dell’Ambasciata d’Italia (UTL) a Tirana ricerca un assistente di programma da reclutare in loco con incarico a termine della durata di 12 mesi, nell’ambito dell’iniziativa denominata “Project facility multi settore. Fondo in loco per i seguiti del Protocollo di Cooperazione Italo-Albanese 2010-2012”.
 
1.      Contenuto e finalità dell’incarico:
Il Protocollo bilaterale di Cooperazione allo Sviluppo 2010-2012 concentra le nuove risorse programmate in tre settori: sviluppo del settore privato, sviluppo agricolo e rurale  e sviluppo sociale, e conferma l’impegno trasversale della Cooperazione Italiana in termini di assistenza tecnica e sviluppo delle capacità (capacity development) delle Istituzioni albanesi per la programmazione, gestione e monitoraggio delle iniziative di sviluppo.
In tale quadro, l’iniziativa denominata “Project Facility multi-settore” è finalizzata ad assicurare i seguiti del Protocollo bilaterale di Cooperazione allo Sviluppo 2010-2012, attraverso il reclutamento di personale tecnico che fornisca la necessaria assistenza ai Ministeri di linea per la gestione corretta, efficace, tempestiva e trasparente delle iniziative che ricadono sotto la loro responsabilità.
 
Sotto la supervisione del’Ambasciata/UTL a Tirana ed in stretto coordinamento con la DGCS il candidato dovrà svolgere le seguenti attività:
-          assistenza tecnica ai rilevanti Ministeri di linea nelle attività di monitoraggio e supervisione delle iniziative programmate per lo sviluppo del settore privato/PMI e della Conversione del Debito;
-          assistenza tecnica ai Ministeri di linea nella elaborazione di studi, analisi settoriali, database etc. attinenti le iniziative di cooperazione programmate nel predetto Protocollo di Cooperazione;
-          assistenza al coordinamento con i donatori internazionali e organizzazioni della società civile italiana e locale;
-          assistenza nell’organizzazione e realizzazione di iniziative di visibilità e sensibilizzazione sulle attività e sull’impegno della Cooperazione Italiana in Albania.
 
2.      REQUISITI GENERALI E PREFERENZIALI
Il candidato deve possedere i seguenti requisiti essenziali (criteri di ammissibilità):
 
2.1. Titolo di studio
-          Diploma di laurea in Scienze Economiche, Scienze Politiche con indirizzo economico e discipline affini.
 
2.2. Lingue straniere
-          Ottima conoscenza della lingua albanese scritta e orale ( al livello C2 “avanzato” del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue).);
-          Buona conoscenza della lingua italiana scritta e orale (al livello B2 “post-intermedio” del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue).
-          Buona conoscenza della lingua inglese scritta e orale (al livello B2 “post-intermedio” del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue).
 
2.3. Esperienze informatiche
-          Ottima conoscenza dei principali strumenti informatici in particolare del pacchetto MS Office.
 
2.4. Esperienza lavorativa
Esperienza di almeno tre anni in materia di gestione, monitoraggio/valutazione di programmi di sviluppo economico, finanza pubblica e sviluppo privato ovvero in materia di gestione di iniziative di promozione d’impresa e relazioni istituzionali.
 
Si considerano preferenziali i seguenti requisiti:
-          Specializzazione post-lauream in tematiche attinenti all’incarico;
-          Precedenti esperienze lavorative con Istituzioni pubbliche, Organizzazioni Internazionali e ONG;
-          Precedenti esperienze lavorative nel Paese e/o nell’area regionale.
 
 
3.      VALUTAZIONE DELLE DOMANDE
 
L’Ufficio di Cooperazione dell’Ambasciata d’Italia a Tirana esaminerà le candidature pervenute e stilerà sulla base dei requisiti sopra indicati una short list di candidati ammessi al colloquio. Una comunicazione verrà inviata ai soli candidati ammessi al colloquio all’indirizzo e-mail dichiarato all’atto della domanda di partecipazione.
Il colloquio si svolgerà presso l’Ufficio di Cooperazione dell’Ambasciata di Tirana o in collegamento audio/video o telefonicamente nel caso risulti i candidati selezionati non si trovino in Albania. I candidati non hanno titolo al rimborso delle spese eventualmente sostenute per presentarsi a colloquio.
La valutazione delle candidature sarà svolta dall’Ufficio di Cooperazione dell’Ambasciata d’Italia a Tirana sulla base dei seguenti criteri:
 
Competenze accademiche (Max: 20 punti)
Titoli accademici che abbiano specifica attinenza con le attività professionali richieste oggetto del presente avviso o siano strumentali a un migliore esercizio delle medesime attività.
Potranno essere tenuti in considerazione anche titoli conseguiti all’estero e non riconosciuti in Italia, purché giudicati significativi.
 
Curriculum professionale e delle caratteristiche del candidato (Max 40 punti)
Esperienza maturata in attività presso istituzioni pubbliche e private, donatori, organizzazioni internazionali o organismi non governativi; attività presso altre strutture per la gestione, il monitoraggio e la valutazione anche se non correlate alla cooperazione allo sviluppo
Nella valutazione delle esperienze si terrà conto:
1.      della durata dell’esperienza professionale svolta;
2.      della struttura presso la quale l’esperienza professionale è stata svolta;
3.      del ruolo e del grado di autonomia nelle funzioni esercitate;
4.      dei risultati dell’esperienza professionale svolta;
5.      delle referenze prodotte sia per quanto riguarda le competenze professionali, sia per la capacità di lavoro in gruppo e di inserimento all’interno di un team;
6.      di ogni altro elemento utile a valutare la qualità dell’esperienza professionale del candidato e la sua attitudine a ricoprire il posto.
Colloquio (Max 40 punti)
I candidati previsti nella short list saranno invitati a sostenere un colloquio indirizzato a determinarne l’idoneità rispetto alle specifiche mansioni richieste e alla verifica dei requisiti linguistici indicati.
 
 
4. PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE – TERMINI E MODALITÀ
 
Nella domanda di partecipazione alla selezione, che indichi il codice di avviso del bando i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità:
§        a) cognome, nome, data e luogo di nascita
§        b) residenza;
§        c) cittadinanza/e;
§        e) l’assenza di condanne penali;
§        f) di non essere sottoposto a un procedimento contabile o penale per reati contro la Pubblica Amministrazione;
§                 g) i titoli di studio posseduti con indicazione della data e dell’istituzione presso la quale sono stati conseguiti;
 
La certificazione redatta in lingua straniera dovrà essere opportunamente tradotta e legalizzata.
Per i titoli rilasciati da soggetti pubblici italiani potrà essere prodotta una dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445. Qualora successivi controlli dovessero fare emergere la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive, l'interessato incorrerà nelle sanzioni penali di cui all'art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 e successive modificazioni, decadendo immediatamente dall'impiego e da ogni altro beneficio eventualmente conseguito sulla base della dichiarazione mendace.
 
Alla domanda dovranno essere allegati :
 
§                    a. Copia di un valido documento di identità;
§                    b. Curriculum vitae in italiano in formato Europass;
§                    c. Passaporto linguistico Europass;
 
I candidati devono, altresì, indicare il recapito telefonico e l’indirizzo di posta elettronica presso il quale deve essergli fatta ogni necessaria comunicazione. Il candidato ha l’obbligo di comunicare ogni variazione intervenuta successivamente alla presentazione della domanda.
 
Le domande di partecipazione alla selezione, debitamente firmate, ed i relativi allegati devono pervenire entro e non oltre le ore 12 del giorno 25 luglio 2012 al seguente indirizzo:utl.albania@esteri.it.
 
 
 
5.   ESCLUSIONE DALLE PROCEDURE DI SELEZIONE
Determinano l’esclusione dalle prove di selezione:
a)      le domande dalle quali non risulti il possesso di tutti i requisiti prescritti per l’ammissione alle prove;
b)     le domande prive della sottoscrizione autografa;
c)     le domande inviate o presentate oltre il termine stabilito dal punto 5 del presente bando.
 
 
6.   TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
La presentazione delle domande di partecipazione alla selezione da parte dei candidati implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato alla custodia e conservazione delle domande e all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali.
 
 
7.   CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA
L’Ambasciata d’Italia a Tirana e il suo Ufficio di Cooperazione si riservano la facoltà di non procedere all’affidamento dell’incarico per ragioni di opportunità discrezionalmente valutate.
 
 
 
 
                                                            L’Ambasciatore d’Italia a Tirana
                                                                        Massimo Gaiani
 


Torna alla lista news



© 2004 - 2014 Ufficio per la Cooperazione allo Sviluppo Design & Programing WPP